Corriere del Mezzogiorno / 27 feb 2015

corrirere_incontro_politici

Un articolo sull’incontro da me voluto ieri con Emiliano e il consigliere Bellomo inviato da Schittulli (per correttezza ci tengo a ricordare che non poteva esserci perchè impegnato in sala operatoria) apparso oggi sul Corriere del Mezzogiorno che vi invito a leggere.
All’indomani dell’approvazione di questa legge elettorale “indecente” (purtroppo per noi pugliesi non saprei come altro definirla), sorgono tante riflessioni: abbiamo voluto e ottenuto un incontro con i candidati di centrosinistra e centrodestra per cercare di migliorare tante cose di questa legge elettorale antidemocratica con una soglia di sbarramento altissima all’8%.

Davanti alle telecamere lo stesso Emiliano l’ha definita “troppo alta”, poi però alla prova dei voti e lontano dalle telecamere il partito di cui è segretario regionale ha approvato proprio la soglia all’8%Lui dice di “non poter controllare i suoi consiglieri”, è lo stesso Emiliano che 20 giorni fa minacciava di non candidare i consiglieri che avessero votato contro la parità di genere?
O mentiva allora o mentiva ieri
. Oggi leggiamo che Schittulli è deluso da questa legge elettorale, Emiliano è deluso da questa legge elettorale, ma chi l’ha votata questa legge elettorale? Vuoi vedere che è colpa dei pugliesi?

Personalmente credo, anzi ne sono sicura essendo io stessa una pugliese, che la gente sia veramente stanca di queste prese in giro da commedianti. Approvano delle nefandezze e poi giocano ad accusarsi l’un l’altro e da decenni ci andiamo sempre di mezzo noi pugliesi.
Quando il tuo lavoro influirà sulla vita di 4 milioni di persone non possono bastare propaganda, barzellette e risate “a quattro ganasce”. Servono persone che si mettano a studiare, progettare e lavorare seriamente e con passione per cambiare le cose. Almeno dopo potranno sorridere davvero tutti i cittadini. Serve veramente aria nuova.
Leggete a questo link l’articolo!
Annunci