#NoTAP

NoTAP

 

Il 26 gennaio scorso, il MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) ha rimesso al Consiglio dei Ministri (con determina prot. n. 1503) l’ultima parola su TAP (Trans Adriatic Pipeline), il gasdotto transnazionale che giungerà sulle coste pugliesi a S. Foca nel comune di Melendugno (LE), importando in Europa idrocarburi gassosi provenienti dall’Azerbaigian.

Recentemente c’è stato la mancata intesa sul progetto in Conferenza dei Servizi, visto il parere negativo della Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici delle province di Brindisi, Lecce e Taranto, del comune di Melendugno e della Regione Puglia. Per questo la decisione approderà domani mercoledì 11 febbraio a Palazzo Chigi, in quanto la Legge 241 del 1990 (art 14 quater comma 3) prevede che la Presidenza del Consiglio e la Regione debbano risolvere il dissenso entro 90 giorni al massimo. A tal fine, tra le ipotesi previste dalla stessa norma ci sarebbe anche la “modifica del progetto originario” che potrebbe tradursi nell’individuazione di un nuovo approdo. Continua a leggere

Annunci