Sicurezza in Puglia

Oggi ho ricevuto una brutta notizia che purtroppo riguarda il mio paese, ADELFIA.
Una sparatoria avvenuta di giorno in pieno centro ha causato la morte di un uomo. Per fortuna non ci sono state altre vittime. Si è parlato di un delitto passionale, ad ogni modo saranno i carabinieri di Triggiano a dover indagare.
Sento sinceramente la responsabilità di dovermi esprimere in merito alla questione “SICUREZZA” nella nostra regione; questo episodio va ad aggiungersi a tanti altri episodi di sangue che purtroppo stanno colpendo la Puglia e soprattutto il capoluogo.
Vorrei dirlo una volta per tutte ed in maniera chiara: lo Stato ha il DOVERE di garantire a tutti i cittadini pugliesi onesti la possibilità di passeggiare serenamente per le nostre strade con i propri bambini. Lo Stato DEVE fornire alle nostre forze dell’ordine, che già sono chiamate a svolgere un compito assai duro e che vorrei ringraziare di cuore per il loro lavoro, il necessario supporto di cui necessitano.
Ma non è solo con provvedimenti repressivi che si possono eliminare questi gravi atti di violenza, è necessario che sempre più le istituzioni promuovano una cultura basata sulla TOLLERANZA del prossimo e sull’INUTILITÀ DELLA VIOLENZA qualunque essa sia , partendo proprio dalla formazione, cioè dalla SCUOLA. LE ISTITUZIONI DEVONO MUOVERSI!
Sono fermamente convinta che non ci si possa accontentare quando c’è in gioco la vita e la sicurezza dei cittadini. Ho pertanto già trasmesso ai nostri portavoce in Parlamento la richiesta di depositare una nuova interrogazione avente per oggetto la questione “sicurezza in Puglia” al ministro Alfano, la richiesta è stata accolta e nelle prossime settimane porteranno a Roma la voce di TUTTI i cittadini pugliesi.

Annunci