Graticola – candidati presidenti

Anch’io come Mimmo Albanese, Giuseppe Cannito, Mario Conca, Vincenzo Derrico, Antonella Galeone, Viviana Guarini, Luigi La Riccia, Paolo Nugnes, Carlo Pizzoni, Sonia Rizzello e Carlo Toma abbiamo dato la nostra disponibilità alla candidatura per la presidenza della Regione Puglia.

graticola
“Possano le tue scelte riflettere le tue speranze e non le tue paure” disse Mandela e per questo abbiamo messo da parte i timori e le preoccupazioni che indubbiamente questa scelta si porta dietro per armarci di coraggio, energia e voglia di pulire la nostra Puglia dal marcio dei partiti che la incancrenisce da anni.

Alla graticola per i candidati portavoce Governatore della Regione Puglia, non ho potuto partecipare fino alla fine perché alle 19.00 avevo, a Martina Franca, l’incontro TE LO DO IO L’EURO. DALL’UNITÀ D’ITALIA ALL’UNIONE EUROPEA, 150 ANNI DI BUGIE.
Questo mi ha impedito di rispondere a tutte le domande rivolte a tutti i candidati ed oggi, con pazienza, con gli amici attivisti di Adelfia (grazie a Mimmo, Betty, Giusy, Michele, ed in particolare a Francesca De Palma) abbiamo riascoltato tutto il video delle domande ai candidati per poter dare le risposte che ieri non ho potuto fornire.

A Salvatore Centonze di Grottaglie, che ha chiesto se qualcuno di noi ha scheletri nell’armadio dal punto di vista politico, preoccupato giustamente che questi possano venir fuori durante il periodo di campagna elettorale (ed anche dopo) danneggiando la nostra credibilità rispondo che: No! Non ne ho, nè dal punto di vista politico, nè da altri punti di vista. Sono stata sempre attenta nella mia breve vita a muovermi in maniera da non vergognarmi mai di quello che ho fatto e finora, ci sono riuscita anche se questo ha rappresentato, ovviamente, in certi ambiti una limitazione (molto ben volentieri accettata!).
A Pietro Masi di Altamura, rispondo che nell’ambito rifiuti abbiamo agito parecchio sia a livello comunale (suggerendo criteri per la scelta della localizzazione del nuovo CCR), sia a livello di Aro (con osservazioni al Regolamento ed al Piano Industriale, impedendo ad esempio che almeno nel primo apparisse la possibilità del recupero energetico), sia a livello regionale partecipando attivamente alla stesura della lettera a Vendola sulla gestione rifiuti a firma di tutti gli attivisti e portavoce pugliesi.
A Michele Loporcaro, dico che nella mia vita l’onestà va parecchio di moda e non ho alcun tipo di conflitto di interessi per la candidatura alla Regione Puglia.
A Giuseppe Grassi di Terlizzi, dico che naturalmente condivido la preoccupazione sulle tasse cittadine che non apportano servizi e per questo ci stiamo attivando sia per le firme sul Referendum per l’uscita dall’euro (l’Italia, dalla tassazione selvaggia che effettua, ha un avanzo primario annuale che finisce però a pagare gli interessi sul debito) ed anche per portare in regione una politica cittadina, disinteressata ad ingrassare le solite lobby che fanno il bello e cattivo tempo con i nostri soldi e la nostra salute ma interessata a creare una società sobria e virtuosa in cui possano vivere felicemente le future generazioni (sono tanti i miliardi sprecati per la corruzione).
Preferisco l’onestà alla competenza, perché di competenti, professori, esperti, al governo, ne abbiamo avuti fin troppi ed abbiamo visto i risultati disastrosi. Inoltre, l’onestà è anche intellettuale e dunque un uomo provvisto di onestà intellettuale e sprovvisto di competenze di alcun tipo, qualora esistesse, ammetterebbe di non averne ed eviterebbe di occuparsi di qualcosa alla quale la sua incompetenza potrebbe arrecare danno.
Sono d’accordissimo nel fare campagna elettorale non a tutti i costi, è quello che ho fatto a maggio 2014 rifiutandomi di produrre manifesti personali e di sponsorizzare la mia pagina Facebook perché ritenevo che queste due iniziative non erano in linea con il principio di pubblicizzare la lista e non la singola persona.
A Luca Lopomo di Corsano, rispondo che il Movimento 5 Stelle va votato perché è un Movimento di cittadini che risponde a ed accontenta solo questi, nelle politiche che persegue, nelle proteste che effettua, nel codice etico che adotta. Tutte le altre forze politiche rispondono invece a industriali, banchieri, grossi imprenditori finanziatori delle loro campagne elettorali ed è folle, assolutamente folle, credere che possano occuparsi dei cittadini e non di questi grossi lobbisti (non ho cronometrato ma nei 45 secondi dovrei esserci).
A Tonia Dileo di Altamura, dico che faccio parte del gruppo di lavoro 3 (sottogruppo scuola e cultura) e del gruppo di lavoro 5 (urbanistica, ambiente, trasporti).
A Giorgio Sernia di San Severo, dico che l’idea che attualmente ho delle politiche regionali pugliesi è quella di un grosso nominificio che attribuisce incarichi e privilegi ai propri amici, annichilendo così i nostri talenti più autentici, distruggendo il mercato del lavoro (già parecchio danneggiando dalle politiche europee e nazionali) ed effettuando molti sprechi. Si risolve portando i cittadini nelle istituzioni, che mettano in atto pratiche di democrazia diretta e partecipazione cittadina a queste nomine in modo da premiare disinteresse e meriti.
“Uno vale uno” vuol dire che abbiamo tutti lo stesso valore, non c’è qualcuno il cui parere vale più di quello degli altri e quindi le decisioni si prendono così, insieme, in assemblea, con i confronti. Nessuno decide per tutti gli altri.

Oggi, si tengono le votazioni online. La scelta è importantissima e da affrontare con profonda saggezza e lucidità per evitare un giorno di imbatterci in teatrini indecorosi come quello che ieri ci hanno regalato nove deputati ed un senatore della Repubblica Italiana, eletti grazie alla fiducia di milioni di elettori tutti vergognosamente traditi in un solo giorno.
Non votiamo per amicizia, simpatia o bellezza, votiamo per serietà, passione e dedizione dimostrata. Io voglio un presidente appassionato, emozionante, preparato, ONESTO. Voterò non semplicemente il mio candidato presidente ma il mio Presidente di una terra che da anni ormai considero la più bella d’Italia, che ha tutto ciò che si desidera, per tutte le stagioni e per tutti gli spiriti! Un Presidente che deve profondamente rappresentarla!

Per riguardare la registrazione: presentazione dei candidati e domande e risposte

Annunci